Borgo Parrini: ecco le cose da sapere

Borgo Parrini, quante volte l’avete sentita nominare ultimamente?

Da quanto l’abbiamo scoperta per caso durante il nostro tour di 18 giorni in Sicilia, nelle settimane successive è stata un’inondazione di persone che andavano lì e ci hanno chiesto info, articoli sui giornali locali e tantissime foto sui social.

Ma se ancora non sapete di cosa stiamo parlando, eccoci qui: dove si trova Borgo Parrini?

Borgo Parrini si trova in Sicilia, più precisamente a due passi da Partinico, provincia di Palermo. C’è chi ha scritto che è come un pezzo di Barcellona in Sicilia, questo perché Giuseppe Gaglio, imprenditore, fautore di questo restyling e grande appassionato di Gaudì, ha deciso di improntare l’estetica di Borgo Parrini ispirandosi all’artista spagnolo.

Ma Borgo Parrini è un borgo? No. Ecco la prima cosa da sapere: Borgo Parrini è una frazione, ergo è davvero davvero piccolo. Più precisamente una piazza.

Per questo motivo ecco qualche consiglio per organizzare al meglio una visita in questo posticino delizioso:

. scegliete gli orari migliori, nei quali la luce è più benevola, per esempio la mattina presto o nel tardo pomeriggio/tramonto.

Questo perché è innegabile che sia un luogo super instagrammabile (come si dice adesso), cioè che si presti davvero bene ad essere set fotografico, quindi scegliere l’orario giusto è fondamentale per la riuscita dei vostri scatti amatoriali.

. Se venite nel pomeriggio/tramonto fermatevi a mangiare! Ci sono più o meno 3 ristoranti a distanza di 100 mt l’uno dall’altro, più o meno, e ognuno di loro ha una particolarità diversa. Per esempio da “La Stidda” fanno i “vota e sbota”, del pane pizza cotto e imbottito con tantissime varianti. Nella pizzeria che si trova proprio in piazza invece hanno la pizza con il limone, loro specialità! Poco più avanti anche un baglio bellissimo perfetto per festeggiare un evento speciale.

. Gli abitanti del luogo sono circa un centinaio, praticamente meno degli invitati ad un qualunque matrimonio siciliano, e sono ormai abituati e felici di accogliere le persone, alcuni di loro a quanto pare vi fanno anche visitare casa, visto che alcune abitazioni sono decorate anche dentro in stile Gaudì! A noi non è successo ma magari voi siete più fortunati.

Come inserire Borgo Parrini in un itinerario?

Secondo me ci sono due modi per vedere Borgo Parrini:

. il primo è organizzare una serata speciale, magari arrivare un po’ prima del tramonto, scattare qualche foto e poi mangiare lì. Perfetta per una serata romantica o un gruppo di amici.

. Includendola come tappa tra altri luoghi bellissimi da visitare, per esempio Erice, San Vito, Castellammare, Scopello, e quindi poi soffermandovi durante il rientro su Palermo. (O andando verso questi posti, partendo da Palermo).

Che poi è quello che abbiamo fatto noi durante il tour. Borgo Parrini è stato uno stop lungo la strada la prima volta, tra Castellammare e Terrasini. La seconda volta invece, dopo un week end tra Scopello e Castellammare ci siamo fermati a cenare prima di rientrare a Palermo.

Essendo una frazione vi basterà davvero un’oretta per vederla, incluse foto di rito.

Attenzione al parcheggio. Non si può parcheggiare lungo le strade ma c’è un grande spiazzo a pagamento (con un costo davvero irrisorio) proprio di fronte la via che vi porta nella famosa piazza.

Adesso non vi resta che organizzarvi! Ultimo piccolo consiglio? Non guardate troppe foto online, lasciatevi spazio per lo stupore, sono certa che saprà conquistarvi!

Guarda tutte le stories in evidenza del nostro tour di 18 giorni in Sicilia!

Giuliana Piazzese

Palermo

Giuliana è una style coach con tantissime passioni, sia nel lavoro che nella vita di tutti i giorni. Su Inciampando si diverte a dare consigli, trucchi di stile e chiacchierare come farebbe con un gruppo di amiche! E ogni tanto, anche di amici!

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.