Viaggiare da soli – Guida per niente seria

Viaggiare da soli è uno stile di vita, deve sicuramente piacerti, può essere provante a volte, altre volte emozionante. Sicuramente è un’esperienza che, a mio parere, andrebbe vissuta almeno una volta nella vita.

Sono un’incallita viaggiatrice e grazie al mio lavoro di libera professionista, o professionista libera come piace dire a me, per fortuna ho anche le occasioni per farlo.

Per questo motivo capita spesso che io viaggi da sola.


Chi ti dice che si annoia, che non lo farebbe mai perché si parte per andare in vacanza e divertirsi allora non ha mai viaggiato davvero.

È comunque innegabile che viaggiare da soli presenti anche dei disagi non indifferenti che ho deciso di raggruppare qui, perché qualcuno le cose deve dirtele, e oggi quel qualcuno sono io.

Vediamo insieme i 5 problemi più grandi del viaggiare da soli:

  1. Quando viaggi da solo non puoi mai sperare di sederti comodo in un posto dove ci entrano tre persone. Perché arriverà la coppietta che, gentilmente, ti chiederà di spostarti per farli stare vicini. Per poi cominciare a limonare. 
  2. Ogni volta che ti siedi al ristorante il cameriere avrà solo una missione: chiederti se aspetti qualcuno, e alla tua risposta “no, sono da sola”, ti guarderà con compassione. A volte ti abbraccerà in segno di conforto. 
  3. Sei in un posto con un panorama stupendo? Tranquillo, la coppietta che prima limonava ha smesso e ti troverà, ti troverà e ti chiederà di scattargli una foto con lo sfondo dietro, ma non troppo vicino, però neanche troppo lontano. E poi limoneranno. Mentre tu scatti la foto. 

  4. Sei nuovamente al ristorante, inevitabilmente dovrai andare in bagno, fosse anche solo per lavarti le mani ma sei fuori da tutto il giorno e sicuramente devi anche fare una pipì. E te la farai addosso, perché non avrai nessuno a cui lasciare la-borsa-il-cappotto-la-macchina-fotografica-la-sciarpa-i-guanti e la cartina. 
  5. Se viaggi da solo, non viaggi mai da solo perché, se tutto va bene, avrai la tua famiglia preoccupata se non ti sente per più di mezz’ora (mia sorella, storia vera), le tue amiche che vogliono sapere tutto – ma soprattutto vogliono le foto dei tipi boni che incontri, perché la felicità va condivisa.

Guida per-niente-seria a parte (che poi è fatta di piccoli racconti di vita vera, a parte la pipì addosso) viaggiare da soli è davvero qualcosa che cambia le prospettive di una vacanza, trasformandola in viaggio e oggi, grazie a tutte le app, la connessione praticamente sempre disponibile e le comodità è davvero abbastanza semplice.

Inizia con una meta facile, con i comfort che desideri e con un viaggio più o meno pianificato, poi piano piano alza il livello ma soprattutto, durante il viaggio, IMPROVVISA! Perditi, conosci altre persone, ascolta le loro storie.

C’è molta differenza tra andare in vacanza e viaggiare.
Te ne accorgerai.

 

[Se desideri dare un’occhiata a tutte le guide di viaggio, clicca qui]

[Se invece vuoi seguirmi su Instagram, mi trovi cliccando qui]

Giuliana Piazzese

Palermo

Giuliana è una style coach con tantissime passioni, sia nel lavoro che nella vita di tutti i giorni. Su Inciampando si diverte a dare consigli, trucchi di stile e chiacchierare come farebbe con un gruppo di amiche! E ogni tanto, anche di amici!

3 Comments
  1. Beh ci vuole sicuramente anche tanto coraggio per viaggiare da soli, soprattutto se si è donne. Tu ne hai da vendere e si vede, e ti ammiro per questo.
    Sono molto divertenti anche gli aneddoti che racconti e per questo non serve avere lo swipe up su Insta.
    Non so se mai riuscirò a fare un viaggetto in solitaria, ma di certo seguendoti vien voglia di viaggiare

    1. Non rinunciare a questa occasione! È davvero una cosa da fare almeno una volta nella vita. Prova con un week end breve in una capitale europea facile. Con Ryanair trovi spesso voli convenienti. Vai, 2/3 giorni e vedi che succede 🙂

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.