Come trovi le tariffe più basse per i tuoi viaggi?

Come si trovano le tariffe basse per viaggiare lowcost?” è una delle domande che mi viene fatta più spesso e visto che per fare le solite guide ai regali di Natale sono ormai in ritardo, facciamo che il regalo ve lo faccio io!

Che poi, se grazie a questi consigli, riuscite anche a fare un super regalone è anche bello, no?

E quindi, ecco come faccio io a trovare le tariffe migliori e come, nel 2018, ho viaggiato in lungo e in largo per l’Europa.

Piccola premessa – i requisiti personali secondo me devono essere:

  • No problema di ferie comandate (dal capo) in periodi di alta stagione
  • No problema a programmare il viaggio, né troppo a breve termine, né troppo a lungo termine
  • No problema ad adattarsi ad alcuni orari un po’ “scomodi”.

Altra piccola premessa – questi consigli sono assolutamente generali. Sotto questi, che vi consiglio comunque di leggere perché mi aiutano molto, c’è la piccola guida su come usare il “Trova Tariffe” di Ryanair. Una cosa per volta.

1 – LE NEWSLETTER E I PICCIONI VIAGGIATORI

Innanzitutto iscriviamoci alle benedette newsletter delle compagnie aeree: ci avviseranno in tempo reale delle promozioni in corso e, se siamo veloci, sicuramente troveremo ancora qualche biglietto a €9,99! (storia vera, ecco come sono andata a Bruxelles)

2 – NIENTE CURIOSONI

So che resistere alla tentazione non è semplice, ma smettetela di entrare sul sito di Ryanair e compagnia cantante ogni giorno, sbuffando e chiudendo tutto. Se non potete viaggiare, se già sapete che probabilmente non potrete partire non cominciate a fantasticare sui siti. Loro sanno, registrano, controllano e poi ci rimanete male! Quando poi davvero dovrete prenotare la tariffa sarà bella cicciotta.

ATTENZIONE: questa cosa vale anche dal cellulare e dalle applicazioni. Ormai i nostri device sono tutti interconnessi tra loro. Dunque utilizzate sempre e comunque la ricerca solo se siete davvero interessati a prenotare.

3 – MUOVETEVI IN INCOGNITO

Se dovete confrontare più compagnie aprite il vostro browser in incognito, confrontate, cercate poi quando siete decisi potrete anche entrare normalmente sul sito che vi interessa ed effettuare la prenotazione. In questo modo potranno tracciarvi un po’ più difficilmente.

COME USARE IL “TROVA TARIFFE” DI RYANAIR?

Ne ho parlato una volta nelle stories e ho scoperto che molti non conoscono ancora questa funzione (odi et amo per quanto mi riguarda) del sito di Ryanair e quindi eccomi qui, al vostro servizio.

Andate sulla home di Ryanair, poi cliccate su “Pianifica”, prima voce del menu del sito. A quel punto troverete una voce “Trova Tariffe” che io per comodità vi linko direttamente quindi CLICCATE QUI. Ok, prima però continuate a leggere!

A questo punto Ryanair vi fa delle domande:

  1. Da dove parti?
  2. Dove vuoi andare?
  3. Che budget hai?

Io come aeroporto di partenza, finora ho tenuto la mia città (Palermo), ma dipende dove vi trovate potete pure dare uno sguardo agli aeroporti vicini.

Come destinazione invece metto “OVUNQUE” e questo perché io voglio vedere tutte le destinazioni possibili, con le tariffe migliori e i periodi. In questo modo ho un quadro generale, scegliere un paio di mete e poi capire quando e se è davvero conveniente.

Sul budget invece lascio di default “fino a 150 euro”, in questo modo non mi precludo nulla ma se avete deciso che non volete spendere, per esempio, più di 50 euro allora potete già fissarlo come limite.

A questo punto lui farà la ricerca e vi mostrerà tutte le opzioni. Non abbiamo finito.

Avete scelto, per esempio una città a caso, diciamo Londra? Bene. Vi si aprirà davanti lo sconfinato calendario con un bel saliscendi di tariffe. Ecco qui comincia il gioco delle combinazioni.

Se non avete problemi di scelta di periodi, giorni, settimane particolari, allora il vostro compito più difficile sarà semplicemente incastrare i giorni con le tariffe più basse.

Non arrendetevi mai. Ci saranno settimane dove l’andata costa 20 euro e il ritorno 275 euro. Ma voi continuate a capire se esiste una piccola possibilità di fregarli! Io finora mi sono difesa bene, ma ovviamente anche a scapito della comodità a volte, tipo Bruxelles con un rientro alle 6.30 del mattino!

A questo punto, quando ho trovato la tariffa volo più conveniente faccio un check su Booking e Airbnb, anche se non prenoto subito l’alloggio, però almeno per farmi un’idea di quanto potrebbe costarmi il viaggio nel complesso.

Non perdo troppo tempo altrimenti perdo la tariffa del volo, mi serve giusto per capire, ma se anche lì, non avete troppi problemi e potete dare un’occhiata dopo allora il mio consiglio è: prenotate subito il volo, non pensateci!

Altrimenti poi tornate qui e mi dite “ma come fai a trovare sempre i voli a dieci euro?” e io poi devo picchiarvi.

—————————

Se questa miniguida vi è stata utile e volete condividerla con i vostri amici, così magari organizzate un viaggio tutti insieme, ne sarò davvero felice.

Se invece state pianificando il vostro primo viaggio in solitaria, vi butto qui una guida-per-niente-seria di 5 cose che mi capitano quando viaggio sola!

Enjoy!

 

Giuliana Piazzese

Palermo

Giuliana è una style coach con tantissime passioni, sia nel lavoro che nella vita di tutti i giorni. Su Inciampando si diverte a dare consigli, trucchi di stile e chiacchierare come farebbe con un gruppo di amiche! E ogni tanto, anche di amici!

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.