Trend donna: la primavera è arrivata!

Succede che tra le proposte delle passerelle e quello che poi troviamo nei negozi ci sia un po’ di differenza.

Per questo per raccontarvi le tendenze di questa Primavera 2015 ho dato un’occhiata proprio durante un giro di shopping, prima reale e poi virtuale!

Ecco cosa ne è venuto fuori! Più avanti approfondiremo ogni trend a seconda della fisicità.

COACHELLA STYLE

Avete presente il festival del rock americano che si tiene ogni anno dove tutte le star si riuscono a suon di selfie e corna con le dita? Ecco. Adesso lo vedrete ogni giorno, tra le strade della vostra città. Contente?

COACHELLA STYLE

A TUTTA…FRANGIA!

Borse, kimoni, maglie, gonne e giubbottini. Tutto si ricopre di frange!

roberto-cavalli-estate-08

STAMPE PAISLEY

In uso da tempi remoti, la stampa paisley si rifà ad un decoro vegetale di origine persiana. E’ perfetta come alternativa alla stampa floreale o geometrica e dona quell’aria etnica che ben si sposa con gli outfit in stile naturale.

ZARA

IT’S 70’S BABY!

Ok, io ho proprio un debole per questo genere di outfit. Ho due jeans a zampa, diverse camicie leggere e svolazzanti e un sacco di accessori di quando mia mamma era giovane, quindi provenienti proprio dagli anni ’70. E guardate come unire due trend insieme? Giubbino anni ’70 color cuoio e frange!

ZARA

FLOWER’S POWER!

“Floreale in Primavera? Innovazione pura” diceva Miranda in “Il Diavolo veste Prada”. Sarà, ma esiste forse una stagione più adatta per questa esplosione di colori?

PANTA-CULOTTE

E’ uno dei trend più forti, ma dobbiamo parlarne seriamente ragazze.

Non acquistate nulla fino a nuovo ordine. Ricevuto?

zara culotte

Nei prossimi giorni analizzeremo ogni tendenza a seconda del nostro fisico, con tanti trucchi e consigli per vestirli al meglio e sentirci più belle! Intanto…scaldate i portafogli!

Print Friendly, PDF & Email
Giuliana Piazzese

Palermo

Viaggio sola, e anche in compagnia, zaino in spalla o con la valigia, in ostello e pure in albergo. Insomma viaggio, lavoro da remoto e mangio tanto! E te lo racconto qui.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.